NEWS
A proposito di Fiat nel mondo
06-11-2012

L’Associazione Quadri e Capi FIAT, in riferimento alla mobilità preannunciata dall’Azienda nello stabilimento di Pomigliano d’Arco, motivata come condizione imprescindibile per adempiere all’assunzione di 19 lavoratori ex FIOM stabilita dal tribunale di Roma, ritiene necessario affrontare il problema attraverso un confronto con le Organizzazioni Sindacali firmatarie del CCSL, atto ad individuare soluzioni non traumatiche a questa vicenda.

Una soluzione condivisa, che ponga anche fine alle polemiche strumentali alimentate da tutte le forze politiche, oltreché da improbabili e interessati esponenti del mondo imprenditoriale italiano, impegnati in una ricerca forsennata a chi la dice più grossa sulle responsabilità della FIAT.

Polemiche che dimostrano l’incapacità, diffusa nel nostro Paese, di affrontare gli accadimenti senza preconcetti e che consentono ancora una volta alla FIOM, di dare maggiore valore e improprio significato alla sua strategia di contrapposizione frontale, destinata inevitabilmente e consapevolmente, a scaricarsi sui lavoratori strumentalmente coinvolti.

In questo contesto, risultano particolarmente stonate le ripetute affermazioni del Segretario Generale della CGIL, che non si limita a ribadire il consenso alla strategia avventurista della FIOM che, è bene ricordarlo, rappresenta un problema reale anche per l’Organizzazione da Lei diretta, ma esprimono giudizi sulla FIAT che, oggettivamente, possono produrre un danno per l’intero Paese.

Quando, infatti, viene sostenuto, che la FIAT rappresenta il peggior ambasciatore dell’Italia all’estero, si mistifica consciamente la realtà, in quanto proprio dall’estero la nostra Azienda ha ricevuto, in questi anni, i migliori apprezzamenti.

Ma soprattutto, si tenta di nascondere un’altra verità.

Quella, cioè, che vede nell’arroccamento ideologico della FIOM e nella sua volontaria uscita dal sistema di relazioni sindacali con la FIAT, uno dei motivi, non secondari, della difficoltà ad attrarre nuovi investimenti nel nostro Paese.

ALTRE NEWS
Il Fasif per i quiescenti: errata corrige
14-12-2012
Nel numero di dicembre della rivista ANQUI WORLD è stata pubblicata una notizia errata nell'articolo intitolato "Un nuovo fondo per tutti i dipendenti Fiat", a pagina 10. L'informazione sbagliata è stata riportata nel box dedicato al Fasif per i quiescenti.
Rinnovo dei Contratti metalmeccanico e FIAT
30-11-2012
Con l'avvicinarsi del mese di dicembre si entra nel vivo della discussione.
Paga sempre e solo il ceto medio
16-11-2012
Anche la legge di stabilità, in via di approvazione a colpi di voti di fiducia in Parlamento, si è trasformata nell'ennesima occasione per continuare ad addossare alla categoria dei Quadri e dei Professional sia gli oneri maggiori del risanamento dei conti pubblici sia i costi impropri causati dagli errori del Governo nella sua frettolosa riforma delle pensioni.

Io Anqui
Area riservata
agli iscritti

Accedi
© 2018 - ANQUI - P.IVA 06420480011 - Note Legali - Cookie policy - youhost www.youhost.it